Home Page Obesità infantile Fasi del programma
Terapia obesità - sovrappeso - bambini e ragazzi - fasi del programma Stampa

FASE PRELIMINARE

Al primo incontro, lo Specialista in Scienza dell'Alimentazione incontra i genitori al fine di raccogliere informazioni sulla storia clinica del bambino, le sue abitudini di vita e le abitudini alimentari della famiglia. Nel caso sia indispensabile il coinvolgimento del bambino, si effettua una valutazione specialistica con particolare riferimento agli indici staturo-ponderali. Successivamente, si effettua una indagine sulle abitudini alimentari della famiglia e del bambino (orari e luogo in cui vengono assunti i pasti, cibi consumati abitualmente, ect.). II Nutrizionista nel formulare le ipotesi di trattamento prende contatto con il Pediatra di famiglia per avere una conoscenza più approfondita della storia del paziente e avviare una collaborazione durante il percorso terapeutico.

FASE TERAPEUTICA

Gli incontri con la famiglia sviluppano la possibilità di intervento su quei comportamenti che ostacolano il cambiamento del bambino verso abitudini più sane. I consigli comportamentali sono specifici e personalizzati alla famiglia per sostenere il bambino nel cambiamento alimentare con indicazioni sulle modificazioni dello stile di vita, necessarie al superamento del problema. La terapia dietetica è personalizzata alle esigenze del bambino e si attua tramite il cambiamento del comportamento alimentare famigliare. Le difficoltà che si presentano arricchiscono via via gli scopi del programma modellando con più precisione le dinamiche che favoriscono l'aumento di peso del bambino.

Quando ve ne sia l'indicazione potranno essere effettuati:

  • Incontri con lo Psicoterapeuta della Famiglia
  • Sessioni di attività motoria specificamente allestiti per l'età pediatrica

GLI OBIETTIVI PER L'ETA' PEDIATRICA

Bambini e preadolescenti dovrebbero avere uno sviluppo armonico e non sbilanciato verso un eccesso ponderale. Obesità e sovrappeso espongono i bambini a tutta una serie di complicanze tra cui l'aumento degli zuccheri e del colesterolo nel sangue per effetto di un'alimentazione errata e scarsa attività fisica. I programmi DIATA per l'età pediatrica hanno come obiettivo la riduzione del BMI del bambino entro i parametri si sicurezza arrestando l'aumento ponderale fino al raggiungimento di un'altezza adeguata. Tuttavia, quando ve ne sia indicazione, è necessario coinvolgere anche il bambino con una riduzione del peso ma sempre all'interno di una terapia di tipo famigliare.

VISITE SPECIALISTICHE PERIODICHE

In base alla struttura del programma assegnato, sono previsti un numero prestabilito di controlli specialistici per verificare il procedere della riduzione del BMI del bambino verso adeguati percentili staturo-ponderali. Le informazioni avute dal Pediatra di famiglia permette di aggiornare la storia clinica del bambino ed, eventualmente, procedere con l'aggiunta di alcuni moduli di trattamento.

FOLLOW UP A LUNGA SCADENZA

A conclusione del programma i cambiamenti comportamentali della famiglia in relazione alle abitudini alimentari e la gestione del tempo libero possono portare ad un assetto più rilassato delle relazioni genitori-figlio. Infatti, il ristabilimento di un peso normale del bambino stempera molte tensioni e stati d'animo negativi che influenzano la sfera affettiva del bambino o preadolescente. E' una fase nuova e piena di soddisfazioni ma pur sempre soggetta a difficoltà impreviste. Il contatto a distanza, telefonico o con il computer, con il Nutrizionista permette di superare momenti in cui è più probabile il ritorno a vecchie abitudini che potrebbero danneggiare il nuovo equilibrio famigliare.

 
 
 
 
 

 

Questo sito utilizza i cookies e tecnologie simili. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information